fbpx

Kinesio Taping è una pratica molto sdoganata negli ultimi anni e consiste in un approccio medico occidentale nella medicina sportiva, ortopedia e traumatologia. Cerchiamo però di capire che cos’è nello specifico il Kinesio Taping e perché potrebbe essere utile a tutti.

 

Cosa è il Kinesio Taping?

La parola Taping indica un bendaggio e infatti il Kinesio Taping utilizza delle fasce colorate da far aderire in corrispondenza dei muscoli o dell’arto da trattare però è molto di più di questo semplice atto. Le fasce, infatti, non vengono applicate a caso o per estetica ma imprimendo una leggera trazione così da immettere una forza capace di diminuire il carico fisiologico. Andando a osservare le fasce è possibile riconoscere una parte molto elastica, una parte adesiva – che verrà poi applicata su un ulteriore strato – e una parte non elastica che servirà quindi a mantenere funzionalità e intensità alla fasciatura. Inutile ribadire come non sia così semplice applicare il Kinesio Taping e perché sia una pratica esclusivamente per professionisti.

Kinesio Taping

Ad esempio, un tape applicato in malo modo non avrebbe alcun tipo di effetto o, peggio, finirebbe con il sottoporre arti, muscolatura e tendini a un rischio di lesioni come stiramenti, strappi, ecc. Senza considerare che inoltre la benda va messa in modo da non creare alcun tipo di piega né tanto meno ponendo una pressione troppo intensa e fastidiosa per il soggetto; considerando anche che la maggior parte di chi ne fa uso pratica sport, essere costretti a limitare i movimenti o a non svolgerli in modo fluido e comodo potrebbe inficiare l’intera attività fisica.

 

Il Tape Kinesiologico: come funziona?

Il principio su cui ruota Kinesio Taping è la formazione di convoluzione a livello del derma in modo da ridurre la pressione e alleviare i recettori sensoriali che trasmettono la sensazione del dolore al cervello. Ci sono poi una serie di conseguenze e di benefici che vengono sfruttati a seconda del caso. Il funzionamento di Kinesio Taping è sempre proporzionato alla disfunzione e alla sede di interesse. In linea generale concorre a un rilassamento muscolare e dei tendini, aiuta l’arto alla riabilitazione dopo una frattura, migliora la percezione del soggetto nei confronti del suo corpo e permette di massimizzare la performance fisica, inoltre migliora la circolazione e allevia gli stati di gonfiore grazie alla pressione costante e calibrata. Solitamente viene utilizzato sugli arti ma può accadere anche che sia funzionale per contratture, stiramenti o muscoli danneggiati a livello del collo e del tronco. All’interno delle fasce non c’è alcun tipo di farmaco, l’idea di Kinesio Taping è quella di trattare un’infiammazione o un dolore sfruttando al massimo la rigenerazione cellulare e la capacità dell’organismo di auto-curarsi. Applicandolo quindi su un soggetto che prova dolore questo non sentirà beneficio a breve termine ma, riuscendo a non fare un determinato movimento, il bendaggio risulta essere efficace. Il target di riferimento è molto ampio in quanto può essere utilizzato sia dagli sportivi ma anche da anziani e bambini perche è ipoallergenico. Permette di muovere tranquillamente gli arti, le bende possono essere indossate per più giorni e sono anche resistenti all’acqua per cui ci si può tuffare in piscina o fare una doccia senza paura che la fasciatura possa essere rimossa in breve tempo. Per comprendere meglio quindi il funzionamento di Kinesio Taping è necessario concepire il principio di propriocezione ovvero grazie al particolare posizionamento delle bende, il soggetto riesce a capire in maniera celere quali sono i movimenti sbagliati per i legamenti, muscoli e tendini riuscendo quindi a non ripeterli con il rischio di peggiorare la situazione o lussare nuovamente il sito interessato. Inoltre, il fatto che attraverso il Tape è possibile effettuare delle trazioni mirate, cioè contribuisce a indirizzare l’arto e la sua mobilità entro dei limiti da non superare, quasi come se fosse una sorta di ingessatura ma senza lo svantaggio di avere l’arto completamente immobilizzato per un lungo periodo di tempo.

 

Quali sono le applicazioni più utilizzate

I campi di applicazione di Kinesio Taping sono diversi: dal settore preventivo alla terapia fino alle performance sportive. I tape sono ad esempio molto utilizzati dai saltatori in alto perché le fasce riescono ad aumentare proprio la recezione degli atleti, massimizzando la resa muscolare.

Video Corsi Online

Impara nuove competenze, rimani un passo avanti agli altri.

Svolgi i Video Corsi Online comodamente a casa tua, quando vuoi e tutte le volte che vuoi!

In altri casi viene utilizzato direttamente sulle articolazioni degli atleti che fanno molto carico su gambe e braccia oppure direttamente sulle mani dei pugili. I tape comunque riescono a insediarsi in qualsiasi disciplina sportiva ed è sempre più comune vederle anche sul campo, esibiti dai calciatori professionisti e non solo. Basti pensare che negli anni ’60 esisteva già Kinesio Taping: l’atleta Young ne utilizzò uno al piede e ciò gli permise di vincere la medaglia d’argento nel decathlon nonostante avesse un infortunio al metatarso e alle falangi. Il suo allenatore era un fisioterapista, credeva molto nei tape e infatti la storia gli ha dato ragione. Legato in qualche modo allo sport ma in realtà utile in tutti i campi della vita, la prevenzione è sicuramente un punto forte del Kinesio Taping in quanto evita per quanto possibile gli infortuni durante l’attività sportiva, di qualsiasi tipologia essa sia ma serve anche per coloro che hanno subito una frattura o un infortunio e non vogliono ricadere nella stessa situazione ed è per questo che sono sempre più le categorie di lavoratori che utilizzano le fasce a scopo preventivo. In commercio esistono diverse fasce utilizzabili in maniera autonoma che pur non essendo a livello delle bende kinesiologiche riescono comunque a risultare funzionali per la vita di tutti i giorni. Infine, in ambito ortopedico, Kinesio Taping viene applicato per migliorare la circolazione sanguigna, per ridurre il dolore e diminuire eventuali edemi. Viene utilizzato in corrispondenza delle fratture ossee, contratture, lussazioni, infiammazione, instabilità croniche ed è proprio per questo che rappresenta una metodica comune in posturologia. Proprio in quest’ultimo settore, attraverso l’applicazione delle bende sarà possibile ripristinare la corretta postura dei muscoli, migliorando la stabilità di tutto il sistema scheletrico e prevenire eventuali recidive. Infine, come dimenticare la terapia con Kinesio Taping ovvero un post trattamento che aiuta a stabilizzare le articolazioni, migliorare la condizione delle fratture semplici, rilassare i muscoli in maniera naturale, diminuire lo stress causato dal sovraccarico funzionale, eccetera. Ad esempio, tra le problematiche più conosciute in cui si fa ricorso al Kinesio Taping c’è l’epicondilite e l’epitrocleite. La prima è l’infiammazione causata da un sovraccarico funzionale con interessamento di muscoli e tendini a livello dell’epicondilo per cui grazie all’apprendimento dei tape si ha avuto un miglioramento riguardo la funzionalità del movimento ma anche per la prevenzione. L’epitrocleite invece è un’infiammazione dell’epitroclea ovvero i muscoli che formano la parte anteriore dell’avambraccio ed è molto comune nei golfisti.

 

Che tipi di applicazioni si possono utilizzare

Il Taping Drenante si utilizza quando c’è la necessità di eliminare i liquidi all’interno di un’articolazione ed è assolutamente una pratica comune durante la riabilitazione. In questo caso il tape viene semplicemente applicato sulla pelle effettuando un leggero tiraggio da parte del professionista: formando delle pliche, ci sarà un drenaggio naturale dei piccoli vasi sanguigni permettendo quindi all’area di sgonfiarsi in maniera progressiva.

Master in Posturologia

Un corso Completo sulla Valutazione e il Trattamento della Postura.

Imparerai tutti i Test per Svolgere una Completa Analisi della Postura. Svolgeremo, inoltre, tutte le tecniche di Rieducazione Funzionale della Posturale e attraverso la Terapia Manuale.

Il Taping Miorilassante si pone invece l’obiettivo di rilassare i muscoli, pratica ottimale in caso di contrattura, riducendo la tensione e ripristinando quindi la normale omeostasi dell’apparato. Le zone più interessate sono la spalla, il polso, il metacarpo, l’anca, il ginocchio, la caviglia, il collo del piede e le dita di mani e piedi.

Le tecniche più conosciute sono l’azione con Tecnica decompressiva e Compressiva.

Nella Tecnica Decompressiva si ha lo scopo di ridurre la contrattura muscolare e dei tendini, riducendo in questo modo il gonfiore, l’infiammazione e anche il dolore. In questo caso la benda viene allungata così da mimare l’estensione muscolare. Questo tipo di tecnica ha vantaggi a livello muscolare, tendineo, articolare, funzionale linfatico perché si va a ridurre la compressione sottocutanea e tutti i distretti che ne fanno parte.

Kinesio Taping

Con la Tecnica Compressiva invece il tape viene applicato in accorciamento effettuando quindi una leggera pressione che contrae muscoli e tendini, riducendo quindi la circolazione sanguigna e linfatica. Ovviamente la trazione non sarà mai troppo eccessiva in modo da non causare effetti collaterali. Questa tecnica viene utilizzata soprattutto per riposizionare le articolazioni.

 

I Fondamenti Scientifici

In molti nel corso degli anni hanno suggerito un eventuale effetto placebo causato dal Kinesio Taping ma esistono evidenze scientifiche al riguardo. È del 2013 la ricerca pubblicata sul “Journal of Orthopedic and Sports Physical Therapy” in cui viene stabilito un evidente utilità del Kinesio tape nel trattare il dolore, le articolazioni e la loro stabilità sia nei bambini che negli adulti. Detrattori e sostenitori di Kinesio Taping oppongono continuamente i meriti e relativi benefici di questa pratica. La realtà è che ormai tutti i fisioterapisti e i medici concordano nel reputare il Kinesio Tape una pratica che contribuisce a recuperare da un infortunio e che non dà alcun effetto negativo (se fatto in maniera corretta) per cui non ci sono controindicazioni che impediscono a un professionista di consigliare il trattamento al proprio paziente, in combinazione con altre terapie.

Kinesio Taping

Come può essere utilizzato in Posturologia

Abbiamo già accennato l’importanza del Taping all’interno di un settore ampio come quello della Posturologia, nello specifico però il Taping è ottimale specialmente in tutte quelle terapie di rieducazione posturale. I bendaggi, infatti, riescono a stimolare in maniera continua muscoli e articolazioni, permettendo quindi al paziente di continuare a casa ciò che è iniziato in clinica. La possibilità di poterlo utilizzare in combinazione con altri trattamenti incrementa le possibilità di successo di una riabilitazione oltre al suo utilizzo come strumento preventivo, perciò, è bene non sottovalutare questa tecnica. È molto importante sottoporsi a una Valutazione Posturale prima di applicare il Kinesio Taping in modo da valutare effettivamente quale sia il protocollo più adatto per la propria situazione e utilizzarlo magari insieme ad altre terapie riabilitative così da massimizzare la resa e ottenere un risultato al di sopra delle aspettative.