fbpx

La Lombocruralgia è un’infiammazione che provoca dolore, scossa o una sensazione di stanchezza con affaticamento localizzato nelle zone in cui passa il nervo crurale, ovvero schiena, gamba e piede). Solitamente, questo disturbo viene causato da una lesione o dalla postura scorretta che porta a compressione della zona in cui il nervo esce dalla sua normale posizione nel canale lombare.

 

Cos’è la Lombocruralgia?

Le persone che soffrono di Lombocruralgia avvertono un dolore che può variare di intensità a seconda della gravità dell’infiammazione del nervo femorale che ha provocato la condizione patologica. Tale disturbo può essere debilitante in quanto condiziona il normale svolgersi della vita quotidiana peggiorandone la qualità e costringendo spesso i pazienti a rinunciare alla socialità ma anche al lavoro.

Lombocruralgia
Riflessi Somato-Viscerali

Il dolore che si presenta a livello lombare, definito anche lombalgia, può estendersi alla coscia e lungo tutta la gamba lateralmente o anteriormente arrivando fino al ginocchio e al piede. L’infiammazione deve essere curata sia con antiinfiammatori che con una rieducazione posturale, naturalmente tutto deve essere preceduto da visite specialistiche ed esami diagnostici o per immagini adeguati.

 

Sintomatologia della Lombocruralgia

I pazienti che soffrono di questo problema lamentano di frequente una sensazione di contrattura nella zona dei muscoli paravertebrali e dei lombi. Questo accade a causa della compressione che si può verificare in caso di traumi, fratture, lesioni ma anche per la postura scorretta che si tiene per diverso tempo, in quest’ultimo caso si parla di Lombocruralgia Posturale.

Una posizione o un movimento errato perseguito per molto tempo porta a comprimere il nervo femorale portando a un’ipotrofia muscolare. Si tratta di segnali importanti del corpo che non devono mai essere trascurati o sottovalutati, è necessario fare indagini approfondite per non giungere a un’algia cronica o conseguenze gravi.

La Lombocruralgia legata alla compressione neurale con una condizione di intrappolamento della radice nervosa di L2, L3 oppure L4, deve essere riconosciuta e trattata in modo adeguato. Questo significa che è necessario rivolgersi a Fisioterapisti e Posturologi Professionisti in quanto un errore nei movimenti e nel riposizionamento potrebbe portare a una sindrome dolorosa sovrapposta. In questi casi il paziente accusa un aumento di sofferenza che va a irradiarsi lungo il percorso del nervo crurale.

 

Come diagnosticare la Lombocruralgia

La diagnosi corretta è fondamentale per stabilire il trattamento, per questo il Medico e il Fisioterapista collaborano in modo da poter determinare la natura del dolore e la gravità dell’infiammazione.

Video Corsi Online

Impara nuove competenze, rimani un passo avanti agli altri.

Svolgi i Video Corsi Online comodamente a casa tua, quando vuoi e tutte le volte che vuoi!

Per poterlo fare, i professionisti, utilizzano alcuni test in modo da essere assolutamente certi di trovarsi di fronte a una cruralgia vera e non a una sindrome mio fasciale o altre condizioni fisiche che richiedono un diverso trattamento.

Tra le prove disponibili ci sono il Test di Giordani e il Test di Wasserman. Tramite tali sistemi è possibile provocare l’insorgere della sintomatologia, riconosciuta nel dolore, in un punto preciso in modo passivo per comprenderne la natura. Il paziente si stende sul lettino in posizione prona e l’Operatore resta al lato per poter flettere la gamba all’altezza del ginocchio.

L’operatore pone una mano appena sotto al ginocchio e stabilizza la zona del bacino portando l’anca a estendersi creando un’estensione della colonna lombare. Effettuando questa manovra potrebbe comparire il dolore nell’area anteriore della coscia, se questa sensazione algica viene riconosciuta dal paziente come uguale a quella che avverte abitualmente, il risultato del test è positivo.

Test di Wasserman

È importante sapere che anche la sciatalgia potrebbe causare il dolore anteriore della gamba. Il Posturologo, con competenza ed esperienza, saprà riconoscere la differenza e stabilire il disturbo e la relazione con la postura stabilendo una adeguata rieducazione posturale come trattamento risolutivo.

Ovviamente sarà necessario un controllo incrociato escludendo, tra le altre cause del dolore, la presenza di problematiche legate all’anca e alla mobilità della stessa che si potrebbe confondere per le similitudini del dolore. Per fare una diagnosi di Lombocruralgia, il professionista necessita inoltre di radiografie che possono fornire molte informazioni sulla conformazione e la salute della colonna vertebrale.

Inoltre dagli esami diagnostici per immagini, si possono rilevare le posizioni dei dischi e verificare che non vi sia un’artrosi in atto. Ognuna di queste condizioni possono portare ad avvertire dolore. La risonanza magnetica sarà, invece, necessaria per rilevare la condizione dei dischi intervertebrali, dei tessuti molli e la situazione attuale presente tra dischi e radici nervose.

 

Come si cura la Lombocruralgia

Se un paziente lamenta un dolore a livello lombare si possono distinguere due fasi ben precise, ovvero il dolore acuto e il dolore sub acuto. Facciamo un po’ di chiarezza su queste due specifiche situazioni e sulla cura da seguire in ognuno dei casi.

 

Lombocruralgia, dolore acuto

Nel caso in cui ci si venga a trovare in una condizione di dolore acuto, il trattamento consigliato solitamente è quello di riposare e non fare sforzi per circa una settimana. In questo periodo aiuta a superare una fase molto dolorosa in cui è di fondamentale importanza evitare terapie che prevedano un trattamento manuale nella zona lombare.

Quello che è, invece, importante fare sono le manovre eseguite da un esperto in Posturologia che vadano a trattare la zona a monte e a valle del punto dolorante. Si tratta di una fase in cui potrebbe essere utile una fascia lombare ma sarà il professionista a valutarne l’utilità, evitare sempre il fai da te. In caso l’operatore lo ritenga necessario, il corsetto lombare, servirà a controllare i movimenti nelle situazioni in cui è necessario non sottoporre a stress ulteriore la zona algica.

Master in Posturologia

Un corso Completo sulla Valutazione e il Trattamento della Postura.

Imparerai tutti i Test per Svolgere una Completa Analisi della Postura. Svolgeremo, inoltre, tutte le tecniche di Rieducazione Funzionale della Posturale e attraverso la Terapia Manuale.

Inoltre potrebbero essere consigliati dei medicinali antinfiammatori come i FANS per lenire il dolore al paziente e ridurre l’infiammazione dell’area facilitando la guarigione. In questo modo, il Medico Posturologo potrà agire aiutando la persona con una rieducazione posturale come trattamento essenziale nella risoluzione del problema soprattutto se si tratta di una Lombocruralgia di origine posturale.

 

Dolore Sub Acuto

Quando il dolore diminuisce divenendo compatibile con la camminata per almeno qualche minuto e la posizione eretta statica, si parla di dolore sub acuto. È in questa fase che la correzione posturale tramite fisioterapia, può essere messa in atto nel migliore dei modi sortendo risultati soddisfacenti. In questa seconda fase della patologia sviluppata in relazione alla postura scorretta, il professionista si pone l’obiettivo di contrastare la compressione della radice nervosa da parte del disco. In questo modo diminuisce la contrattura muscolare e l’infiammazione che si è venuta a creare dando un rapido sollievo al paziente.

L’operatore, inoltre, a sua disposizione ha strumenti utili ad applicare terapie atte ad accelerare e favorire la guarigione della patologia. Il professionista valuterà ogni singolo caso stabilendo il percorso migliore, sicuramente sarà messa in atto una rieducazione posturale in modo da evitare che il problema si ripresenti. Tra le terapie applicabili contemporaneamente alla correzione della postura c’è la Tecarterapia che dona al paziente una sensazione gradevole di leggero calore nella zona di applicazione. Il suo scopo è quello di ridurre l’infiammazione e la contrazione muscolare, quindi, anche il dolore diminuisce.

Lombocruralgia

Nella fase sub acuta, l’esperto in posturologia, può stabilire un programma di mobilizzazione della zona lombare tramite esercizi di respirazione. Questi particolari movimenti vanno ad agire sul diaframma riducendone l’eventuale contrazione che può portare ad avvertire tensione e dolore alle prime vertebre dell’area lombare.

Quando la sintomatologia regredisce migliorando la situazione generale del paziente con una diminuzione del dolore pari al 50% rispetto alla condizione iniziale, si agirà in modo più completo a una rieducazione posturale totale. Lo scopo di tale trattamento è quello di allungare i muscoli della colonna vertebrale e ridurre la pressione del nervo crurale che ha causato la Lombocruralgia posturale.

Il miglioramento della postura permette di stabilire una migliore condizione fisica e un benessere generale facendo scomparire il dolore e la sensazione di affaticamento dovuto proprio alla contrazione continua delle fasce muscolari. Ogni volta che termina una seduta di Posturologia, il paziente avvertirà benefici e imparerà gradualmente a eliminare tutti i comportamenti e le posture scorrette che sono una delle principali cause della Lombocruralgia.

 

Esercizi di Rieducazione Posturale

L’esperto in Posturologia, oltre al trattamento effettuato in studio per la cura della Lombocruralgia, consiglia al paziente alcuni particolari esercizi da svolgere presso il proprio domicilio. Ogni esercizio viene spiegato e imparato insieme all’operatore che verifica la qualità e la correttezza di esecuzione del movimento. Eseguire tali compiti tra una seduta e l’altra dal Posturologo di fiducia, aiuta ad accelerare la guarigione del paziente che partecipa attivamente al trattamento della Lombocruralgia e al trattamento del dolore.

Naturalmente dovrà essere sempre l’operatore a stabilire la possibilità di eseguire esercizi in autonomia, il fai da te risulta quasi sempre dannoso, per questo motivo si sconsiglia di agire senza aver chiesto il parere del’esperto. Il paziente, che si trova in casa da solo, non può controllare lo svolgimento corretto dei movimenti rischiando di provocare maggiore stress e tensione a muscoli e nervi.

Lombocruralgia

 

Prevenzione della Lombocruralgia

Affidarsi al proprio terapista è sempre la scelta migliore da fare, sottovalutare l’importanza della postura e di alcuni particolari movimenti porta inevitabilmente a creare maggiori danni e aumentare l’infiammazione già presente. Se si avverte dolore nella zona lombare, ai glutei, alle cosce fino al piede, è consigliabile agire per tempo.

La prevenzione è fondamentale, quindi, fare un controllo prima di avvertire dolore potrebbe evitare l’insorgere di condizioni patologiche spiacevoli. Verificare la postura, sia da seduti che in posizione eretta statica e dinamica, con l’aiuto di un professionista è consigliabile sia per i bambini che per gli adolescenti e gli adulti.

In caso di Lombocruralgia già presente sia in uno stato iniziale che avanzato, richiede essenzialmente l’intervento di un Posturologo per un trattamento di rieducazione posturale. Si tratta di una patologia con ampio margine di risoluzione seguendo le giuste terapie e trattamenti.