fbpx

L’analisi strumentale della postura ci consente di poter valutare la funzionalità del sistema tonico-posturale attraverso Stabilometria e Baropodometria che ci informano di parametri oggettivamente riconosciuti e condivisi dalla comunità scientifica.

La valutazione postulare attraverso la somministrazione di test clinici, di cui abbiamo fatto una ampia selezione e descritti nei precedenti articoli, ci consente di valutare l’ampiezza e la limitazione dell’escursione articolare, e l’eventuale grado di retrazione muscolare, di diversi distretti anatomici. Inoltre ci informa della funzionalità del sistema, nel momento in cui l’operatore inserisce un informazione che lo altera, valutandone la reazione e il riequilibrio.

Tutti i test clinici (Forward Bending Test, Test di Rotazione del Capo, Test dei Flessori ed Estensori dell’Anca, Test di Fukuda-Untergbrgher ecc), sono di fondamentale importanza per valutare lo stato in essere della sistema tonico-postulare e l’andamento, in merito al miglioramento o peggioramento della performance, nel momento in cui somministriamo il trattamento.

Di contro, la valutazione clinica, risulta essere limitata, nel momento in cui prendiamo atto che i Test possono dare risposte differenti nel momento in cui l’operatore li applica. Diversi operatori, potrebbero valutare risposte differenti variando la somministrazione del test.

Stabilometria e Baropodometria oggi disponibili per la valutazione della postura e della sua funzione, ci permettono di somministrare i Test attraverso protocolli e parametri condivisi da tutti gli operatori del settore e inoltre di poter confrontare i risultati in merito ai range di normalità che i diversi autori hanno descritto in letteratura scientifica.

In questo articolo porgeremo l’attenzione su 2 metodiche di indagine strumentale che più soventemente vengono applicate in clinica posturologica, la Stabilometria e Baropodometria:

  1. L’analisi Stabilometrica attraverso pedana stabilometrica
  2. L’analisi Baropodometrica attraverso la pedana baropodometrica

La pedana stabilometrica, Stabilometria.

La pedana stabilometrica è uno strumento che ci permette di qualificare e quantificare le oscillazioni posturali del soggetto posto in ortostasi fermo in postura neutra e analizzare le strategie posturali utilizzate per il mantenimento dell’equilibrio, monitorando il contributo dei recettori nel mantenimento della sua funzionalità.

pedana stabilometrica sabots_2Pedana Stabilometrica sabots

L’analisi stabilometrica si esegue ponendo il soggetto sulla padana e facendolo sostare per 30 o 51,2 secondi, prima a occhi apersi e successivamente a occhi chiusi.

stabilometria_3

I dati forniti dalla pedana stabilometrica ci riferiscono informazioni del movimento del CoP (Centre of Pressure), definendone i parametri cinematici nel tempo e la frequenza delle oscillazione.

stabilometria_4

La Stabilometria ci fornisce di rilevare, tra gli altri, i parametri che sono internazionalmente accettati:

  • Le coordinate del CoP: ovvero il valore medio delle ascisse  e delle ordinate del CoP sul referenziale dello statokinesiogramma, le oscillazioni sul piano frontale (asse X, movimento destro-sinistra) e sul piano sagittale (asse Y, movimento antero-posteriore), durante la stazione eretta
  • La lunghezza delle oscillazioni: ovvero la distanza complessiva percorsa da CoP, indice di dispendio energetico
  • La velocità media delle oscillazioni: indice dell’energia spesa dal sistema
  • La superficie dell’ellisse: ovvero la dispersione delle oscillazioni e la precisione del sistema, che contiene il 90% delle posizioni campionate del CoP
  • Lo spettogramma di frequenza delle oscillazioni sul piano frontale e sagittale
  • Lo statokinesigramma: ovvero la rappresentazione al suolo delle oscillazioni del soggetto e i valori medi di X e Y
  • Lo stabilogramma: ovvero la graficazione dello spostamento nel tempo del centro di pressione rispetto ai valori medi di X e Y
  • La lunghezza dello statokinesiogramma: ovvero il cammino percorso dal CoP nel corso della registrazione per unità di tempo
  • Quoziente di Romberg: ovvero in quale misura un soggetto utilizzi la vista nel controllo della propria postura ortostatica

Attraverso l’analisi dei dati forniti dal computer, è possibile valutare se la disfunzione del sistema tonico-posturale sia di origine postulare, vestibolare, ortopedica, odontoiatrica o podologia.

 

Pedana Baropodometrica, Baropodometria.

La Baropodometria è costituita da una piattaforma fornita di sensori collegata ad un computer ed a un software di calcolo.

La pedana baropodrometrica misura i centri di pressione a terra in stazione eretta e durante la deambulazione.

Pedana baropodometrica

L’analisi baropodometrica può essere eseguita in 2 modalità, statica e dinamica.

Analisi baropodometrica statica

Il soggetto sale sulla pedana baropodometrica a piedi nudi e sosta per 5 secondi. Il sistema computerizzato ci informa dei punti di pressione al suolo del piede durante la stazione eretta, facendo una media dei campioni raccolti.

Baropodometria statica_1

L’immagine che ne risulta ci informa del centro di pressione del poligono di appoggio, attraverso una scala colorimetrica a 10 livelli di colore.

Inoltre ci permette di misurare il carico, ovvero la percentuale di pressione tra piede destro e sinistro, e la superficie, ovvero la superficie occupata dai piedi, determinando il grado di piattismo o cavismo.

Baropodometria statica_2

Analisi baropodometrica dinamica

Si chiede al soggetto di passeggiare sulla pedana.

Il sistema computerizzato elabora l’impronta media pressoria, ovvero l’analisi del passo (Gait Analysis) durante la deambulazione.

Baropodometria statica_3

L’analisi dei dati ci permette di evidenziare la mappa dei carichi, il grado di supinazione o pronazione durante la marcia dell’articolazione tibio-tarsica e dell’avampiede, consentendoci di indagare, tra l’atro, sulla gestione e coordinazione delle catene muscolari cinetiche programmate durante la dinamica del passo.

 

nuova edizione 2019-2020

Scuola in posturologia

Pratica, Completa e di Qualità

ISCRIZIONI APERTE

DA SETTEMBRE 2019

Corsi di Formazione in Programma

Clicca su ciascun Corso per vedere Date, Città e posti disponibili.

RESTIAMO IN CONTATTO

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere Info sui contenuti, Novità sugli eventi e Sconti sui Corsi di Formazione!

Trattamento dei dati Personali

Perfetto! Sei Iscritto alla Newsletter, da questo ti terremo aggiornato su tutte le novità!

×

Ciao!

Hai bisogno di info o assistenza?

Clicca sull'immagine sotto per chattare su WhatsApp.

×