fbpx

A tutti capita di alzarsi con un mal di schiena che complica lo svolgimento delle normali attività, a volte può non esserci una causa conclamata e questo rende ancora più difficile risolvere il problema. Non è pensabile di lenire sempre il dolore con i medicinali perché rappresentano un mero palliativo, incapaci di giungere al nocciolo della questione. D’altro canto, è doveroso scoprire le cause del mal di schiena, con lo scopo di eliminare a priori tutto ciò che contribuisce alla loro instaurazione. Vedremo in questo articolo l’importanza di un materasso ma anche della corretta posturologia perché nulla al mondo nasce improvvisamente ma è sempre il risultato di un’azione continuativa.

 

Tipologie di materassi e materiali

In commercio esistono davvero moltissime tipologie di materassi, i più conosciuti sono: tradizionali con le molle o indipendenti, in memory foam e in lattice. Il materasso tradizionale è sicuramente il più comune, in circolo da quasi un secolo e le cui caratteristiche sono apprezzate per la loro longevità e i materiali resistenti come cotone e lana.

Ciò manca è il pregio e una certa personalizzazione del prodotto, seppur molto elastico non è ideale per chi ha dei problemi di schiena cronici. Il materasso indipendente è più avanzato rispetto a quello tradizionale in quanto è costituito da un grande quantitativo di molle (fino a 3000) e ciò riproduce un tessuto alveolare che incrementa la traspirazione e il circolo dell’aria. La superficie è molto elastica, in grado di attutire le vibrazioni di un corpo che si sposta, oltre a una grande libertà di movimento. Il materasso in lattice è composto da un tessuto 100% naturale, ciò assicura la massima traspirazione e comodità.

Un’altra specifica interessante è la capacità di resistere in modo eccellente anche a pesi considerevoli. Il più moderno è sicuramente il materasso in memory foam, la cui caratteristica principale è modificare la sua forma in base alla persona, offrendo quindi un pieno supporto e una coccola avvolgente che non modificherà permanentemente la linea del materasso. Un’altra innovazione è la termoregolazione indotta dai tessuti, così da non patire il caldo o il freddo una volta avvolti dalle lenzuola. Le dimensioni del memory sono sovente più compatte, anche nel caso dei materassi matrimoniali. Infine, come non considerare la poca manutenzione del memory che fa spesso pesare l’ago della bilancia in suo favore.

Resta quindi una domanda sostanziale, ovvero qual è il ruolo giocato dal materasso in un soggetto con mal di schiena? È tutto da impuntare a lui o ci sono altre dinamiche che concorrono? Non è facile dare una risposta precisa però proveremo a capirne di più in merito alla posturologia.

 

Cosa è il mal di schiena?

Il mal di schiena è una delle patologie più comuni, attualmente è la terza causa di assenza dal lavoro e tutti, prima o poi, finiscono col restare immobilizzati a letto. La causa non è univoca: il mal di schiena può essere causato da cattive abitudini posturali, uno sforzo eccessivo, obesità ma anche come sintomo secondario in seguito a colon irritabile, ernie, disturbi dei dischi vertebrali, ecc. Queste condizioni sono accomunate da dolore acuto o cronico localizzato e impossibilità a svolgere le normali attività quotidiane. Per prevenire questa dinamica, è fondamentale avere alcune accortezze in merito alla propria salute, una di queste è la scelta del materasso.

Video Corsi Online

Impara nuove competenze, rimani un passo avanti agli altri.

Svolgi i Video Corsi Online comodamente a casa tua, quando vuoi e tutte le volte che vuoi!

Da molti sottovalutato, il materasso è il luogo in cui un soggetto passa in media un terzo della propria giornata, optare per un materiale non adatto potrebbe quindi inficiare la salute della schiena e non solo. Sceglieremmo mai un’alimentazione di pessima qualità per il sostentamento quotidiano? No, eppure mangiare e dormire sono entrambi due bisogni fondamentali dell’uomo e in quanto tali è necessario porre la maggiore accortezza possibile per raggiungere il benessere.

 

Come scegliere il materasso

Qualsiasi fabbricatore di materassi ritiene il proprio prodotto il migliore per cui è naturale che l’acquirente si senta confuso in merito a cosa acquistare per sé. Il consiglio più importante è non comprare un prodotto a scatola chiusa ma cercare un rivenditore nelle proprie zone così da provare i materassi esposti e poter saggiare le varie differenze. Un materasso Ikea sarà diverso dai materassi Mondoconvenienza, è impossibile capire quale sia il migliore ma è possibile cercare il migliore per la propria condizione. Esistono alcuni criteri che aiutano questo processo e sono:

  • dimensioni del materasso;
  • altezza;
  • materiale;
  • rigidità;
  • peso.

Le dimensioni sono un aspetto basic da valutare, che sia un materasso singolo, un materasso matrimoniale o uno dalle misure personalizzate. Andrà considerata la camera dove verrà ubicato, da chi verrà usato e quale uso ne verrà fatto in futuro. Ad esempio, molti preferiscono optare per un solo matrimoniale da tenere nella camera dei genitori e dei singoli nella camera degli ospiti/bambini.

Master in Posturologia

Un corso Completo sulla Valutazione e il Trattamento della Postura.

Imparerai tutti i Test per Svolgere una Completa Analisi della Postura. Svolgeremo, inoltre, tutte le tecniche di Rieducazione Funzionale della Posturale e attraverso la Terapia Manuale.

Per gli indecisi ci sono anche le piazze e mezze e il letto “francese” ovvero leggermente più grande di una piazza e mezzo e per questo più comodo per una sola persona. Le misure non standard sono ottimali per chi necessita di un letto ancora più grande. Per quanto riguarda l’altezza è preferibile che sia intorno ai 30 centimetri perché altrimenti si perderebbe il sostegno necessario per un buon riposo.

Dei materiali abbiamo parlato nel paragrafo precedente, ebbene: il materasso in lattice è ideale per chi tende a muoversi molto durante la notte e necessita di un ammortizzatore, inoltre è ottimale nei casi di allergia. Il memory foam si adatta ai contorni del corpo ma ci vuole un po’ di tempo per riprendere la forma originale, inoltre tende a trattenere l’umidità. Questo significa che in ambienti con climi rigidi è perfetto, capace di riscaldare il corpo e a minimizzare i movimenti durante la notte ma al mattino bisognerà fargli prendere aria per asciugare l’umidità trattenuta durante la notte. I materassi a molle sono solidi ed elastici allo stesso tempo, capaci di dare supporto in modo uniforme, a prescindere dal peso del soggetto. Alcuni acquistano la versione tradizionale con un leggero strato in memory, per riscaldarsi di più.

Riguardo alla rigidità, questa caratteristica è fondamentale perché consente di adattarsi alla curvatura della schiena, in poche parole materassi troppo rigidi o troppo morbidi sono i diretti responsabili del mal di schiena ma come fare a riconoscere il materasso giusto? Dipende dal peso e dalle abitudini: chi pesa di più ha bisogno di un materasso più rigido in quanto in grado di dare pieno supporto, chi pesa di meno invece necessita di un materasso più morbido.

 

L’importanza della Valutazione Posturale

La valutazione posturale è un esame specifico che consente di esaminare un soggetto e capire se l’insieme dei suoi sistemi è in grado di mantenere il centro di gravità. Inizialmente viene fatto un esame obiettivo che tiene conto della postura dell’individuo, in seguito si effettuerà un esame baropodometrico che consiste in una pedana pressoria su cui il soggetto sale, questa convertirà gli impulsi in una mappa del piede che ben evidenzia gli squilibri degli arti inferiori. Prosegue l’esame posturografico o stabilometrico e del tono posturale, entrambi rivolti all’identificazione di disfunzioni e patologie a carico dei sistemi posturali. Solamente mediante la valutazione posturale sarà possibile ottenere un’adeguata terapia come l’utilizzo di plantari, rieducazione posturale, trattamenti in un centro osteopata, ecc.

Materasso

Spesso volentieri durante questa fase collaborano diversi tipi di professionisti come ortopedici, podologi, fisiatri, oculisti, ecc. Potrebbe quindi durare molto, specialmente in casi clinici più complessi però è raccomandabile avere pazienza così da ultimare il quadro clinico con tutte le sue specifiche.

 

Eliminare la causa del Mal di Schiena

È indubbio che un buon riposo sia alleato della salute di una schiena ma se il dolore provenisse da altro? In tal caso non basta acquistare un materasso di alta qualità ma è necessario scoprire le cause che provocano il malessere. Ad esempio, coloro che svolgono un lavoro sedentario e stanno seduti per molte ore consecutive, sovraccaricano la zona lombare con conseguente mal di schiena. In queste situazioni è quindi doveroso acquistare un cuscino ortopedico per la seduta, in modo da supportare la corretta postura. Anche lo stress è una delle cause del mal di schiena, nel rachide infatti si concentra tutto lo scarico nervoso comportando algie e dolori somatizzati. Non sorprende che in molti medici consiglino di trovare una scappatoia, un modo per scaricare il nervosismo in altro modo e non tenersi tutto dentro, ad esempio facendo sport o prendendosi delle pause rilassanti durante il giorno. Insomma, prima di acquistare un materasso è bene accertarsi della causa che provoca il dolore localizzato alla schiena, adottare gli accorgimenti necessari e valutare la situazione dopo qualche settimana. Se il dolore persiste allora è proprio il materasso a essere il responsabile!

 

Scelta soggettiva del materasso

Per quanto possano esserci linee guida, consigli e tecnicismi vari, l’unico decisore in merito al materasso è proprio il proprietario. Nulla ha il medesimo valore del parere soggettivo, ciò è influenzato spesso dalle abitudini personali. Una persona abituata fin da piccola a un materasso duro non potrà mai dormire bene su un materasso morbido e viceversa, c’è però un discorso da fare che riguarda le posizioni durante il sonno. Chi tendenzialmente dorme a pancia in giù ha bisogno di un materasso più rigido perché così non si deforma e mantiene dritta la colonna vertebrale, anche il cuscino deve essere basso in modo da non forzare il collo verso l’alto. Chi invece adotta una posizione laterale farebbe bene ad acquistare un memory foam perché risulta più morbido, lascia affondare leggermente la spalla così da non lenirla e lasciarle libertà di movimento. La posizione più consigliata dagli ortopedici è però quella supina, a pancia in su. La maggior parte della pressione viene esercitata sulla colonna vertebrale, perciò, è importante dare un buon supporto mediante un materasso dalla rigidità medio-alta.

Materasso

Quello che bisogna evitare è che la parte sottostante sprofondi nel materasso altrimenti è quasi certo che il mattino dopo ci sarà un bel mal di schiena.

 

Affidarsi a professionisti

Un buon professionista è colui che agisce al meglio ed è un esperto del proprio settore, a prescindere dal campo di applicazione. Gli specialisti del buon riposo sono i fabbricanti di materassi che cercano periodicamente di introdurre un elemento innovativo capace di fare la differenza. Ad esempio, un Dorelan materasso è una scelta eccellente perché è un’azienda che ha fatto del benessere il proprio ideale. I prodotti sono un risultato ottenuto dalla simbiosi di 5 aziende che cooperano sinergicamente per la progettazione di materassi perfetti. Stesso discorso anche per Eminflex materassi che è uno dei più conosciuti dagli italiani e offre una grande varietà di prodotti all’interno del catalogo e a costi competitivi. Proprio il prezzo potrebbe rappresentare una differenziale nella decisione di un acquisto, la verità è che la qualità ha sempre un prezzo più alto rispetto ai materassi di seconda categoria, perciò, è bene affidarsi ai professionisti e non sacrificare mai la propria salute.

 

L’importanza del riposo corretto

Abbiamo capito che a parità di sane abitudini, il riposo corretto concorre al raggiungimento di un meraviglioso equilibrio. Quest’ultimo è l’obiettivo da raggiungere, lasciando che la quotidianità sia accompagnata dolcemente da un valido aiutante come un buon materasso. I risultati saranno: miglioramento del buon umore, diminuzione degli episodi legati al mal di schiena, maggiore reattività del cervello che si sentirà rigenerato, capacità di affrontare positivamente la giornata, ottime prestazioni sul lavoro, abbastanza energia da ottemperare a tutte faccende quotidiane senza sentirsi sfiniti una volta arrivati al termine della giornata. Insomma, il costo di un materasso è un investimento a lungo termine in cui corpo e mente potranno solo ricavare giovamenti.